Programma

Mercoledì 6 novembre ANTEPRIMA 

Sala Truffaut

ore 21.00

HERZOG INCONTRA GORBACIOV (MEETING GORBACHEV)

di Werner Herzog e André Singer, USA/Germania/UK 2018 – 90’

Werner Herzog e Mikhail Gorbachev. Un regista di fama internazionale e l’ultimo Presidente dell’Unione Sovietica. Uno di fronte all’altro, in un lungo faccia a faccia. Il risultato è un incontro esplosivo e coinvolgente.

(ingresso a pagamento – per informazioni www.circuitocinema.mo.it/sala-truffaut)

 

Giovedì 7 novembre

Multisala Astra

Ore 10.00 // proiezione per le scuole
ore 17.00 // proiezione per il pubblico

LA PERSONCINA DEL DOMANI

Realizzato da IPSIA Fermo Corni di Modena  – Regia di Wilma Massucco – Sceneggiatura a cura del gruppo attori/attrici del Progetto ‘Cinema per la Scuola’, Italia 2019 – 70’

Gli studenti dell’IPSIA Fermo Corni di Modena sono i veri protagonisti di questa iniziativa che intende stimolare la coscienza critica dei giovani. Un film scritto dagli studenti, con tematiche strettamente connesse a interessi e aspettative, rischi e paure delle nuove generazioni.  Iniziativa realizzata nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola promosso da MIBAC e MIUR.

Al termine della proiezione delle 17.00 la regista e gli studenti dialogheranno con il pubblico

 

Ore 18.30

IL MODENA VIAEMILI@DOCFEST COMPIE 10 ANNI

a seguire

THE VALLEY

Regia di Nuno Escudeiro, Italia/Francia 2019 – 72’

Storie personali di donne e uomini comuni della Valle di Roya, che forniscono riparo, cibo e consulenza legale ai migranti al confine tra Italia e Francia.

In occasione della proiezione verrà presentata la campagna #IOACCOLGO

Ore 20.30

BALADI’ – THIS IS MY VILLAGE

Regia dii Cristiano Regina, Italia/Palestina 2019 – 37’

Il villaggio palestinese di Wadi Fukin, a ovest di Betlemme lungo la linea verde è stato distrutto dagli israeliani nel 1948 è stato riscostruito nel 1972.  Oggi gli abitanti dipendono quasi interamente dall’agricoltura per il loro sostentamento e lottano quotidianamente per accedere alle loro terre.

Al termine della proiezione il regista dialogherà con il pubblico

Ore 21.45

GHIACCIO

Regia di Tomaso Clavarino, Italia 2019 – 70’

Nella Val Pellice, territorio, ormai spopolato arrivano nuove persone in cerca di un lavoro e di una nuova vita: sono richiedenti asilo. Sei ragazzi, che arrivano dal Gambia e dalla Sierra Leone, formano la prima squadra di Curling. In collaborazione con Festival dei Popoli di Firenze.

Al termine della proiezione il regista dialogherà con il pubblico.

La serata è organizzata in collaborazione con il Festival della Migrazione

 

Venerdì 8 novembre

Laboratorio Aperto

Ore 14.30 – 18.00

Gli studenti del corso di formazione “Storytelling immersivo e interattivo: metodi e tecniche per il racconto audiovisivo del reale” incontrano i Festival di Modena (Nonantola Film Festival, Ennesimo Film Festival e Modena Viaemili@docfest)

Ore 16.00

Presentazione dei lavori prodotti durante il corso 2018/2019

Multisala Astra

Ore 18.15

IL VARCO

Regia di Federico Ferrone e Michele Manzolini, Italia 2019 – 70’

Una storia di finzione costruita con filmati di repertorio, ufficiali e amatoriali. È il racconto in soggettiva di un soldato durante la campagna di Russia nella Seconda Guerra Mondiale. Con la voce narrante di Emidio Clementi e la collaborazione ai testi di Wu Ming 2. Selezione ufficiale alla 76a Mostra del Cinema di Venezia.

Al termine della proiezione il regista Michele Manzolini dialogherà con Claudio Silingardi ( Vice presidente Istituto Storico di Modena)

Ore 20.00

SCHERZA CON I FANTI

Regia di Gianfranco Pannone e Ambrogio Sparagna, Italia 2019 – 73’

Un viaggio nella storia recente d’Italia, un universale inno alla pace e un percorso lungo cent’anni che prova a scandagliare il difficile e anche sofferto e ironico rapporto con il mondo militare e più in generale con il potere. Tutto questo attraverso i canti popolari e quattro diari di guerra. Presentato alle Giornate degli Autori alla 76a Mostra del Cinema di Venezia.

Al termine della proiezione Ambrogio Sparagna dialogherà con il pubblico

Ore 21.30

MEGLIO MATTI CHE CORTI

Proiezione cortometraggi

Il concorso di cortometraggi, giunto alla sua quinta edizione, promuove una cultura di inclusione, di sensibilizzazione e di lotta al pregiudizio, indagando il mondo della salute mentale e le storie di chi lo vive. Durante la serata verranno assegnati il Premio Vittorio Saltini, deciso della giuria tecnica e il Premio del pubblico, deciso dal pubblico attraverso il voto sulla scheda distribuita in sala.

 

Sabato 9 novembre

Multisala Astra

Ore 15.00

MARISOL

Regia di Camilla Iannetti, Italia 2019 – 52’

Al Capo, uno dei rioni popolari di Palermo, si professa da secoli il culto della Madonna della Mercede (in dialetto Maronnammiccè). In questo contesto, con il padre posteggiatore e i suoi due fratelli minori, abita una bambina di nome Marisol, che aspetta con ansia la sua prima comunione. Premio come miglior film al Festival Visioni dal Mondo DI Milano 2019.

Al termine della proiezione la regista dialogherà con il pubblico.

Ore 16.15

LETIZIA BATTAGLIA – SHOOTING THE MAFIA

Regia di Kim Longinotto, Irlanda/USA 2019 – 94’ (V.M. 18) v.o. con sottotitoli in italiano

Una vita fuori dagli schemi: dalla fotografia di strada per documentare i morti di mafia all’impegno costante in politica, Letizia Battaglia è stata una figura fondamentale nella Palermo tra gli anni Settanta e Novanta. Tra una sigaretta e l’altra, la protagonista racconta la sua personalità magnetica, che prende forma fra le dita di una donna per cui la lotta è naturale tanto quanto respirare.

Al termine della proiezione incontro con Avv. Vincenza Rando (Vice presidente Nazionale di Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie)

Ore 18.00

PRESENTAZIONE DI

L’ITALIA CHE NON SI VEDE

a cura di Roberto Roversi, Presidente Unione Circoli Cinematografici Arci (UCCA)

a seguire

IMPORTANTE

Regia di Ciro D’Emilio, Italia 2019 – 8’

Un professore goffo e timido affronta una particolare quanto atipica conversazione sul valore dell’attesa con un suo studente di dodici anni. La curiosità e l’acume del ragazzino spiazza costantemente il professore, smantellando ogni sua sicurezza. Iniziativa realizzata nell’ambito del Piano Nazionale Cinema e Scuola promosso dal MiBACT e dal MIUR

 

LA SCOMPARSA DI MIA MADRE

Regia di Beniamino Barrese, Italia 2019 – 96’

Benedetta Barzini, modella iconica negli anni 60, femminista radicale negli anni 70, in lotta per i diritti e l’emancipazione delle donne. A 75 anni decide di lasciare tutto e tutti per scomparire in un luogo più lontano possibile dal mondo in cui ha vissuto. Dietro alla camera suo figlio testimonia questo momento decisivo. Premio UCCA al Biografilm Festival 2019.

Ore 20.30

PREMIAZIONE vincitori del concorso on-line Viemili@docfest 2019

a seguire

I HAD A DREAM

Di Claudia Tosi, Italia/Francia 2018 – 84’

Manuela Ghizzoni e Daniela Depietri sognano di cambiare il loro paese, l’Italia, ma devono fare i conti con la dura realtà. Dalle lotte femministe contro Berlusconi alle ultime elezioni politiche del 2018, il film esplora l’Italia, negli ultimi 10 anni, attraverso l’azione politica e la vita quotidiana di due donne molto combattive. Premio come miglior film al Dok Leipzig Festival.

Al termine della proiezione la regista dialogherà con il pubblico

 

Domenica 10 novembre

Multisala Astra

Ore 15.00

BUTTERFLY

Regia di Alessandro Cassigoli e Casey Kauffman, Italia 2018 – 79’

Irma Testa è la prima pugile italiana a partecipare alle Olimpiadi. La sua è una vita di sacrifici, impegno e sudore. Rinuncia alla sua vita per raggiungere il traguardo più importante che sfiora solamente. Al ritorno con più serenità può ripensare ai quattro anni appena trascorsi e al suo futuro.

Ore 16.15

AVE, MATER DOLOROSA!

Regia di Francesca Ragusa, Italia 2019 – 42’

Nell’edificio in stato d’abbandono della Colonia di Sestola sono racchiuse le storie di migliaia di bambini che vi hanno soggiornato per ragioni di salute o vi hanno trascorso le vacanze estive sin dal dopoguerra. Per ognuno di loro, i mesi trascorsi nella Colonia rappresentano una fondamentale tappa della vita: il primo distacco dalla famiglia, la prima esperienza di solitudine e libertà.

Al termine della proiezione la regista dialogherà con il pubblico

Ore 17.30

WHY ARE WE CREATIVE?

Regia di Hermann Vaske, Germania 2018 – 82’

Per oltre trent’anni il regista Hermann Vaske ha filmato oltre cinquanta personaggi tra cui David Bowie, Bono, Nick Cave, Marina Abramovic, Björk, Wim Wenders, Jimmy Page, Vivienne Westwood, Takeshi Kitano, ponendo sempre la stessa la domanda: «Perché sei creativo?». Presentato alle Giornate degli Autori alla 75a Mostra del Cinema di Venezia.

Al termine della proiezione incontro con Giorgio Salsi (direttore Istituto Laici Italiani)

In collaborazione con Festival della Laicità

 

Ingesso gratuito fino ad esaurimento posti, salvo dove espressamente indicato

 

Luoghi del Festival

Multisala Astra – Via Francesco Rismondo 21

Sala Truffaut – Via degli Adelardi, 4

Laboratorio aperto ex centrale AEM – Viale Buon Pastore, 43