Sabato 7

ORE 10.00

NON ESSERE CATTIVO

di Claudio Caligari (2015 – 100’)

Vittorio e Cesare hanno poco più di vent’anni e non sono solo amici da sempre: sono “fratelli di vita”. Una vita di eccessi: notti in discoteca, macchine potenti, alcool, droghe sintetiche e spaccio di cocaina. Vivono in simbiosi ma hanno anime diverse, entrambi alla ricerca di una loro affermazione. Vittorio col tempo inizia a desiderare una vita diversa: incontra Linda e per salvarsi prende le distanze da Cesare, che invece sprofonda inesorabilmente, per poi provare a riaffiorare.
Scarica la scheda in PDF

A seguire

Guardare in basso e volare alto.

Omaggio critico al cinema di Claudio Caligari

Intervengono: Leonardo Gandini – docente di Storia del cinema presso Università di Modena e Reggio Emilia, Roy Menarini – docente di Storia del cinema presso l’Università di Bologna.

ORE 15.00 – ANTEPRIMA “L’ ITALIA CHE NON SI VEDE”

NAPOLISLAM

di Ernesto Pagano (2015 – 75’)

Un bel giorno Napoli si sveglia e si scopre islamica. Una telecamera attraversa la città ed entra nelle vite di dieci convertiti all’Islam. Persone diverse che hanno trovato nel Corano una risposta all’ingiustizia sociale, al consumismo sfrenato, al blackout della speranza. Ma la religione che hanno scelto non è solo una fede: è un sistema di regole che viene da una cultura lontana. Come conciliarla con la propria?

Interviene: Roberto Roversi – presidente Unione Circoli Cinematografici Arci.
Scarica la scheda in PDF

ORE 17.00

Trid cme’ la bula

di Gianfranco Pannone (2015 – 45’)

Il documentario è un racconto originale delle Barricate di Parma del 1922, quando un intero quartiere della città: l’Oltretorrente, si ribellò al nascente fascismo. Attraverso otto attori che interpretano altrettanti personaggi di fantasia ma verosimili, gli autori e il gruppo di lavoro hanno provato a narrare la storia dal basso e riportandola all’oggi.
Scarica la scheda in PDF

A seguire

SUL VULCANO

di Gianfranco Pannone (2014 – 80’)

Maria, Matteo e Yole vivono ai piedi del Vesuvio, in un luogo unico al mondo, ricco di miti, storia ed evocazioni letterarie. La narrazione delle tre diverse storie di vita si intreccia con preziosi materiali d’archivio ed evocazioni letterarie che vanno da Giordano Bruno al Marchese De Sade, da Giacomo Leopardi a Curzio Malaparte, ‘’Sul Vulcano’’ prova a dare un senso a una ‘’terra pazza’’ che infine rappresenta tutti noi.

Il registra incontrerà il pubblico dopo la proiezione
Scarica la scheda in PDF

ORE 20.00

PREMIAZIONE vincitori del concorso on-line Viemiliadocfest2015

a seguire

COSEsalve

di Alberta Pellacani (2015 – 58′)

COSEsalve è un diario per immagini e voci di quello che è successo, e ancora succede, in Emilia dopo il terremoto. È una riflessione sulle cose che ci circondano, su quelle che sono rimaste, su quelle che non ci sono più. Su quelle che scegliamo di salvare e quelle che sono perse per sempre.

Presenta: Greta Barbolini – Arci Nazionale.
La regista, dopo la proiezione, dialogherà con Flavia Fratello, giornalista La7
Scarica la scheda in PDF

a seguire

uomini proibiti

di Angelita Fiore (2015 – 72′)

L’amore è un dono, divino e profondamente umano. Ma non sempre è una benedizione. Non lo è, in particolar modo, per un prete, i cui voti prevedono il totale celibato, quando l’oggetto d’amore è una donna.

Presenta: Greta Barbolini – Arci Nazionale.
La registi incontreranno il pubblico dopo la proiezione
Scarica la scheda in PDF
Scarica l’approfondimento in PDF