Venerdì 2

DALLE 11:00 alle 17:30

L’Italia che non si vede 2013

Incontro tra i responsabili dei circoli del cinema Arci

18:00

Il segno e la voce: vita da artista
Il mondo di Alfredo Gianolio

di Nicola Nannavecchia (Italia 2012) – 90’
Un road-movie, un viaggio nel mondo dell’arte e della cultura emiliana dal dopoguerra ad oggi, tra le province di Reggio Emilia, Parma e Bologna. Alfredo Gianolio -avvocato, scrittore, giornalista, classe 1927, maestro di delicata ironia nonché amico e collaboratore di Cesare Zavattini e di tanti artistici guida alla scoperta del territorio e della gente attraverso racconti, opere e movimenti artistici nati in questa terra. Dal Po di Ligabue alla collina di Silvio D’Arzo, dalle osterie del Po dei pittori naifs ai luoghi contemporanei dell’arte e della cultura. In decine di incontri e conversazioni con artisti e personaggi carichi di fascino, il racconto autobiografico di Gianolio attraversa oltre sessant’anni dell’ultimo secolo, tra amarcord e analisi critica. E porta alla luce preziosi repertori d’archivio in una speciale storia dell’arte.
Scarica la scheda in PDF
A seguire incontro con l’autore

20:00

Aperitivo offerto da Opera 02

20:30

anteprima MODENESE Le cose belle

di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno (Italia 2012) – 80’
Il film, vincitore del Salina Festival 2012 racconta le storie di Adele, Fabio, Silvana ed Enzo, i protagonisti di storie esemplari della condizione generale dell’infanzia e dell’adolescenza “sotto-borghese” napoletana e non solo.
Scarica la scheda in PDF

21:40

Incontro a cura di D.E-R con Agostino Ferrente

22:30

Intervista a mia madre

di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno (Italia 1999) – 52’
Prequel de Le cose belle. In questo documentario, Adele, Fabio, Silvana ed Enzo intervistano le loro madri, donne emancipate e «moderne» come quelle del nord, confessando a queste ultime, e a se stessi, particolari prima mai detti.
Scarica la scheda in PDF