Domenica 10

dalle 9:00 alle 13:00

L’Italia che non si vede

Incontro tra i responsabili dei circoli del cinema UCCA

14:30

Materia Oscura

di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti (Italia 2013) – 80’
Il documentario racconta un luogo di guerra in tempo di pace: l’area del Poligono Sperimentale del Salto di Quirra, regione della Sardegna compresa tra le province di Cagliari e Nuoro, dove, per oltre cinquanta anni, i governi di tutto il mondo hanno testato armi nuove e dove il governo italiano ha fatto brillare i vecchi arsenali militari, compromettendo inesorabilmente il territorio.
Scarica la scheda in PDF

16:00

anteprima Ozu Tatami Shot

Sei corti documentari in concorso per il premio Maneki Neko Tatami Shot, all’interno della 21° edizione dell’ Ozu Film Festival in programma dal 15 al 24 novembre 2013

In stijl dansen

di Xander de Boer (Paesi Bassi 2012) –  14’

A cidade

di Liliana Sulzbach (Brasile  2012) –   25’

Vidkritij urok

di Nataliia Mashtaler (Ucraina 2012) –   18’

Rogalik

di Pawel Ziemilski (Polonia 2012) –   17’

Bello Essere Habesha

di Akio Takemoto, Enrico Turci, Inês Vieira (Italia, Portogallo 2012) –   32’

Rotation

di Ginan Seidl, Clara Wieck (Germania 2013) –   8’

18:00

Il giovane cinema documentario albanese

incontro con Kujtim Çashku, direttore del Festival del cinema sui diritti umani di Tirana (Albania). Il Maestro Kujtim Çashku presenterà alcuni film documentari realizzati dagli studenti della scuola di cinema di Tirana e presenterà insieme a Cristiano Regina e Pietro Marcello un progetto di film collettivo tra documentaristi italiani e albanesi.
Scarica la scheda – 1 in PDF
Scarica la scheda – 2 in PDF

20:30

PROIEZIONE SPECIALE Villaggio Eni. Un piacevole soggiorno nel futuro

di Davide Maffei (Italia 2013) – 73’
Il regista incontrerà il pubblico dopo la proiezione
l documentario ricostruisce la realizzazione negli anni 50′ di un esperimento architettonico e sociale unico nel suo genere: il Villaggio Eni “Corte di Cadore”, un’opera ancora oggi tanto faraonica quanto all’avanguardia sotto il profilo architettonico e paesaggistico. L’Arch. Edoardo Gellner, lavora in perfetta complicità con Enrico Mattei, il potente e discusso presidente dell’Eni. La concretizzazione di una precisa visione dell’impresa e della società. Un sogno del passato o un insegnamento per il futuro?
Scarica la scheda in PDF

22:30

Un solo errore – Bologna, 2 agosto 1980

di Matteo Pasi (Italia 2012) – 64’
Il regista introduce il film al pubblico in sala.
Il più feroce attentato della storia repubblicana, il cinico tentativo di abbattere la democrazia, un sanguinario colpo contro la popolazione inerme che sta partendo per le vacanze. I terroristi commettono un unico errore: aver scelto Bologna come obiettivo. I soccorsi sono immediati, la città manifesta il proprio sdegno “rioccupando” le piazze percepite come “luoghi della democrazia” e da subito si leva con forza la richiesta di verità e giustizia.
Scarica la scheda in PDF